Filters

Filters

€
to
€
4 products
Sort by
Sort by
Nike Blazer Low Off-White Black Electro Green | ResellZone Nike Blazer Low Off-White Black Electro Green | ResellZone
Nike Blazer Mid Off-White Grim Reaper | ResellZone Nike Blazer Mid Off-White Grim Reaper | ResellZone
Nike Blazer Mid Off-White Grim Reaper
Sale price€990,00
Nike Blazer Mid Off-White All Hallow's Eve | ResellZone Nike Blazer Mid Off-White All Hallow's Eve | ResellZone
Nike Blazer Low Off-White White University Red | ResellZone Nike Blazer Low Off-White White University Red | ResellZone

Nike Blazer: Storia di un'icona nel mondo delle sneaker

Negli anni, Nike ha consolidato la sua posizione come leader mondiale nella produzione di sneakers e attrezzature sportive. Tuttavia, il cammino verso il successo non è stato lineare. Nel 1973, il marchio originario dell'Oregon era principalmente associato al mondo del running. Gli ambiziosi fondatori, Phil Knight e Bill Bowerman, desideravano espandersi e conquistare nuovi mercati sportivi, puntando in particolare al mondo del basketball, in un periodo in cui la NBA stava vivendo un'esplosione di interesse, diventando lo sport di punta negli Stati Uniti.

Al tempo, il dominio delle sneakers da basket era nelle mani del marchio Converse, con le celebri Converse All Star Chuck Taylor 70. Nike doveva agire rapidamente per affermarsi in questo settore in crescita. Così, presentò una nuova creazione: una sneaker dal design minimalista, caratterizzata da una tomaia in pelle e un grande swoosh, pensata per offrire comfort e supporto ai giocatori di basket dell'epoca.

Per conferire un'impronta indelebile alla sua prima sneaker da basket, Nike la battezzò con il nome "Blazer", in omaggio a Geoff Petrie, il primo giocatore del franchise NBA a indossare le Nike in campo. Associando il celebre nome di George Gervin, stella dei San Antonio Spurs, come ambasciatore della Blazer, Nike contribuì a rendere questa sneaker un'icona nel mondo delle sneakers da basket. Gervin, noto come "Ice Man", con le sue straordinarie performance, portò la Blazer a una fama indiscutibile, diventando il miglior marcatore NBA per 4 volte.

Nonostante le sue origini nel basketball, la Blazer ebbe un destino sorprendente, diventando un'icona anche nella cultura sneakers e nello skateboard, grazie al suo design versatile e alla crescente popolaritĂ . Queste mosse audaci nel mondo dello sport e della cultura giovanile hanno contribuito a solidificare il marchio Nike come un'icona globale, con la Blazer a testimonianza della sua innovazione e visione lungimirante.

La trasformazione della Blazer: dall'NBA allo skateboarding

Nel mondo degli anni '80, lo skateboard e l'hip hop stavano emergendo come fenomeni culturali in rapida crescita. Questo periodo vide anche l'evoluzione delle sneakers da semplici calzature sportive a simboli di stile di vita. Tra le varie scarpe che si sono distinte, le Nike Dunk e le Jordan hanno iniziato a oscurare l'importanza della Blazer nel mondo del basketball, aprendo invece la strada per il suo successo nello skateboarding.

La Blazer si adattò perfettamente alla pratica dello skateboard grazie alla sua capacità di offrire un ottimo supporto alla caviglia dei skater. Il suo design sobrio e la suola piatta la resero un classico delle sneakers adatto a diversi sport e occasioni. Le varianti della Blazer, realizzate con materiali come pelle e suede, e l'introduzione della versione Low contribuirono a amplificarne l'appeal come simbolo di stile di vita.

Con il tempo, Nike ha potenziato l'influenza della Blazer attraverso collaborazioni di successo con marchi come Slam Jam, Off-White e le edizioni Nike x Sacai, rinnovando così la silhouette e mantenendola al passo con le tendenze contemporanee. La Blazer ha poi sperimentato una notevole rinascita con l'introduzione della linea Dunk SB, consolidando ulteriormente la sua posizione nell'universo dello skateboarding e della cultura streetwear.

Nike Blazer: Collaborazioni di Successo con Off-White, Sacai e Slam Jam"

Come è consuetudine per Nike, il marchio non esita a collaborare con diverse realtà creative per dare nuova vita ai suoi classici. Le collaborazioni che hanno lasciato un segno indelebile sulla storia di questa silhouette includono partnership con Slam Jam, Off-White e Sacai.

La collaborazione con Slam Jam ha dato vita a una versione di Nike Blazer in una colorazione bianca nel 2019, con una produzione estremamente limitata a soli 1977 esemplari, rapidamente esauriti. Questo modello, celebrativo del 30º anniversario del negozio italiano, presenta un swoosh in pelle nera ricamato in direzione opposta sul lato interno, conferendo un fascino unico alla silhouette. Una versione nera è stata successivamente lanciata, mantenendo lo stesso design e attirando gli appassionati di basket.

La rivoluzionaria collaborazione con Virgil Abloh, direttore artistico delle collezioni maschili Louis Vuitton e grande fan della linea Air Jordan, ha dato vita alla collezione "The Ten". Questa collezione presenta la Nike Blazer Off-White The Ten, disponibile in diverse colorazioni tra cui Black e All Hallow's Eve, caratterizzate da materiali trasparenti e uno swoosh riposizionato in modo innovativo.

Anche il rinomato designer giapponese Chitose Abe e la sua etichetta Sacai hanno reinterpretato la Blazer in quattro diverse colorazioni, con dettagli come doppi swoosh sovrapposti, linguette e lacci doppi. Queste collaborazioni dimostrano l'abilitĂ  di Nike nel cogliere le tendenze e reinventare il proprio classico Blazer per renderlo sempre attuale nel tempo.